Questa mattina, mentre passeggiavo con il cane, ho avuto una rivelazione. Una rivelazione suggeritami anche dagli articoli di Repubblica commentati su RAI News 24.
Il nostro Duce2 vuole cambiare la Costituzione Italiana. Lo vuole fare ad ogni costo e per i motivi che ben sappiamo. Scappare dai rigori della giustizia e mantenere le promesse fatte a chi lo ha votato ed ai suoi compari.

Mi stupiva il silenzio degli italiani al riguardo delle oscenità dette e fatte dal Duce2, ma poi ho pensato :
“Cosa vuole la gente?”
“Cosa vogliono gli italiani?”
Ma soprattutto :
“Cosa sono gli italiani?”
“Che cos’è l’italia?”
Ho fatto due rapidi ragionamenti e mi è sorta alla mente questa illuminazione:
1. Il centro-sud italia è in mano alle cosche mafiose e all’illecito diffuso (corruzione, concussione, ricatto, appropriazione indebita e chi più ne ha…). Li lo stato di diritto non c’è più da un pezzo e forse non c’è mai stato
2. Il centro-nord italia è in mano all’imprenditoria collusa o ricattata dalle cosche di cui sopra. Imprese per lo più dedite all’evasione fiscale ed all’abuso. Si nascondono dietro alla produttività, poi fanno cose raccapriccianti (commercio di materie alimentari avariate, esportazione di capitali all’estero, decentrazione dell’attività produttiva in paesi esteri per contenere le spese, ma aumento del prezzo dei prodotti per guadagnare sul guadagno)
3. La maggior parte degli italiani ha qualche cosa da nascondere o qualche peccatuccio da far passare impunito. Tra abusi edilizi, frode fiscale, clientelismo e quella innata voglia di farla franca a scapito della legge e delle regole, gli italiani hanno la coscienza sporca. Si lamentano tutti, poi scopri che hanno costruito un edificio del tutto abusivamente, o hanno fatto entrare il figlio nell’amministrazione pubblica sfruttando opportune “amicizie”, o che hanno il genitore morto, ma ne riscuotono ancora la pensione, ecc. ecc., o che non chiedono mai lo scontrino per non turbare il negoziante.

Da tutto ciò deduco che il Duce2 fa e dice quello che vogliono/vorrebbero fare/avere la maggior parte degli italiani.
In un paese di ladri nessuno può dare del truffatore ad un altro truffatore. Dove si è tutti ladri e disonesti, le leggi e le regole danno fastidio.
Ebbene, il Duce2 cerca di togliere le regole e stabilire per legge che l’italia è una nazione fondata sull’illegalità e che gli abitanti sono, per legge, tutti dediti al malaffare.
Dal suo punto di vista, di uomo disonesto, è logico e necessario. Perlomeno potrà sempre dire che lui non è l’unico disonesto in italia

Gli onesti sono troppo pochi per avere voce in capitolo e invertire la tendenza e possono essere sacrificati.
Onesti avvisati, sono a mezzo salvati!

Annunci