v-per-vendetta-1Rivedendo per l’ennesima volta il capolavoro cinematografico “V per Vendetta“, noto come la storia riporti a galla in me l’interrogativo che mi sono posto fin da quanto avvenne nel giorno del mio quarantesimo compleanno.
Ho voluto così prendere una parte del film, in cui l’ispettore Finch scorge la verità su tutto quanto accaduto e alla base delle azioni di V, per riformulare lo stesso interrogativo:

“L’interrogativo lo vorrei porre sull’11 settembre.”
“E’ un dubbio che non mi lascia da ormai 10 anni.”
“La domanda che vorrei porre è:
E se il peggiore,
il più rovinoso attacco terroristico della storia dell’umanità
non fosse stata opera di estremisti religiosi…”
“Uno strano concatenamento di eventi e tutte le coincidenze
e mi chiedo se non fosse davvero quello che è successo…”
“E se qualcun altro avesse progettato quell’attacco
e se qualcun altro avesse ucciso tutte quelle persone
vorreste davvero sapere chi è stato?”
“Anche se fosse stato qualcuno al governo?”
“Questo è ciò che mi domando”
“Se il governo fosse responsabile di quello che è successo l’11 settembre
se il governo fosse responsabile della morte di quasi 3.000 persone
davvero lo vorreste sapere?”

Quel film è un’opera d’arte, un manifesto alla rivoluzione, una interpretazione dei nostri tempi bacati ed una accusa a tutti noi, che accettiamo tutto, anche l’inaccettabile!

Advertisements