Ma che sta succedendo?
Il Parlamento non è un ring dove si combatte un incontro di boxe, è una bettola rissosa, vergognosa, scandalosa dove ci si piglia a cazzotti tra amici e non, dove ci si sputa in faccia la propria delinquenza, dove si va avanti in un botta e risposta su quanto ogni parlamentare è più criminale dell’altro.
Nella boxe ci sono delle regole, nel nostro Parlamento, il Parlamento della Repubblica Italiana non c’è nulla.
Una rissa tra ladri e papponi, per stabilire se uno degli appartenenti alla Cosca debba essere o meno arrestato.
Verrebbe quasi voglia di sedersi a guardare, per vedere a chi viene per prima il sangue al naso.
Ma siamo un paese alle corde, con l’acqua in gola, con le famiglie che affogano, con i ragazzi che scappano, con l’economia nella camera ardente, con la speranza di un futuro nel cassonetto dei rifiuti indifferenziati.
Basta per favore!
BAAAAAASTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!

Annunci