E’ noto che un tipino, come il tesoriere della Margherita rinsecchita, si sia impadronito di “qualche spicciolo” (13.000.000 di euri) preso dalle casse di quel partito di baciapile da sinistra.
A casa mia, secondo l’educazione che ho avuto, sottrarre illecitamente qualcosa a qualcuno si chiama RUBARE e chi lo fa si chiama LADRO.
Fare quanto detto (RUBARE) o essere chi fa tali cose (LADRO) è, secondo la mia educazione, motivo di vergogna, di onta, di disonore e ragione di allontanamento dalla comunità, a testimonianza della sua indignazione, almeno fino a soluzione della vergogna e proclamazione del perdono.

Invece il LADRO MARGHERITO fa delle richieste, avanza delle pretese, suggerisce la pena a cui sottoporsi. A suo favore il cambio delle parole. Non si dice che ha rubato, si dice che ha distratto dei fondi dalle casse del partito!
Ma perchè dobbiamo sentire ‘ste cazzate?
Quello E’ UN LADRO, ripeto E’UN LADRO, che HA RUBATO.
E’ un TRUFFATORE che va punito ad esempio per tutti.
Va punito severamente, deve restituire tutti i soldi, accogliere la sentenza, espiare la sua colpa affinchè possa educare di persona chi ha intenzione di RUBARE come ha fatto lui, il Margherito per nulla pentito.
Va punito perchè non si distragga più!!!

Annunci