“Venghino, venghino, gente!
Più gente entra più bestie si vedono!!!”
Beh, si potrebbe anche dire così, nell’entrare in qualsiasi sala operatoria del nostro stivale bucato.
Come in ogni circo che si rispetti, le figure che si alternano sulla pista, sono ben identificate e vorrei illustrarvele brevemente.

C’è il Presentatore (il coordinatore) che è – o dovrebbe essere – la figura che apre lo spettacolo e dovrebbe anche chiuderlo, ma di solito, invece, dopo essere arrivato a spettacolo già cominciato, va spesso via prima e viene “intrattenuto” dietro le quinte da una imprecisata ragione.
Talvolta fa da spalla a qualche altro artista, ma è un personaggio di cui si può fare anche a meno, ma ci vuole.

I Trapezisti, detti anche Chirurghi Generali, che stanno in alto, o meglio, si sentono in alto e non si abbassano mai ai normali livelli degli umani. Hanno il morbo di Gesù, credono di camminare sull’acqua, ma stanno semplicemente affogando nella loro vita stressante. Fanno cose da far rizzare i capelli. Piroette, salti mortali, cadute mozzafiato e recuperi dell’ultimo millesimo. Sono sempre a culo stretto.
Si sentono vicino all’Olimpo e, a loro dire, se lo meritano.

I Maghi o gli illusionisti, detti anche Oculisti. Sono quelli delle pulci. Lavorano su strutture infinitesimali, fanno acrobazie di cui non si vede nulla e sono sempre dietro a fare qualcosa che nessuno riesce a vedere.
Per questa loro arte di governare l’invisibile, si atteggiano un po’, si impostano ad un portamento un po’ altezzoso e…da stronzi.

Gli Equilibristi, ovvero i Neurochirurghi. Sono sempre sul filo del rasoio, tra il disastro e la catastrofe. Esseri pericolosi da cui non togliere mai lo sguardo. Camminano sul filo e a chi guarda si stringe il cuuu…ore!

I Prestigiatori, detti anche Ostetrici/Ginecologi. Sono sempre intenti a tirar fuori qualche coniglietto dal cilindro e lo fanno a tutte le ore, anche a notte fonda. Estraggono il coniglio afferrandolo per lo più dalla testa, ma qualche volta capita che lo tirino per i piedi. Sono impellenti e richiamano sempre l’attenzione, disturbando spesso gli altri numeri del circo.

I Giocollieri, ovvero gli Urologi. Giocano con le palle, ma anche con le prostate. Impugnano birilli, che roteano vorticosamente. Sono convulsamente intenti a infilare dei tubicini nelle parti intimi di chiunque.

I Saltimbanchi, ovvero gli Ortopedici. Usano attrezzi strani, si agitano, frantumano ossa, montano e rimontano degli attrezzi metallici, piroettano e sono muscolari. Sono un po’ grossolani, ma sono spettacolari.

Infine i Domatori, gli Infermieri. Dovrebbero usare la frusta, ma non ce l’hanno. Sono soggiogati da bestie immonde che non riescono mai a mettere a bada.
E’ molto interessante vedere con quali animali hanno a che fare questi domatori:

  • Leo ventris (Chirurghi Generali) – Ruggiscono in continuazione, graffiano non appena possono. Colpiscono alla pancia e strappano interiora con estrema lussuria e perversione. Basta distrarsi un attimo per essere inesorabilmente attaccati.
  • Panthera ostearia (Ortopedici e Traumatologi) – Non sono molto rumorosi, ne particolarmente minacciosi, ma sono voluminosi. Aggrediscono la preda che agguantano fino alle ossa che amano sgranocchiare.
  • Chrotalus haemophylus (Chirurghi vascolari) – Sono rettili eleganti che applicano il loro veleno a vene e arterie. Provvisti di denti a lama, incidono vene e arterie della preda con estrema freddezza.
  • Malmignatta occhiuta (Oculisti) – Aracnide dai grandi occhi che vedono cose invisibili ad occhio nudo. Sono provvisti di zampe sottilissime che usano per accecare la preda. Occhio non vede e cuore non duole!
  • Scorpio vaginalis (Ginecologi) – Essere orrido che ha l’abitudine di attaccare solo femmine ed ai genitali, che trattano con poco rispetto.
  • Boa obstetricus – Rettili che attaccano solo femmine in procinto di partorire e che avvinghiano strettamente. Di solito non nutrono alcun interesse per il nuovo nato.
  • Locusta nervorum (Neurochirurghi) – Insetti che attaccano il sistema nervoso, avvalendosi delle loro piccole dimensioni. Tormentano le proprie vittime con molta pazienza.

E’ variopinto il circo chirurgico. Un luogo di cui meravigliarsi, ma non per cose belle. Un posto che, pur tra tanti personaggi e numeri, non vuole frequentare nessuno.

Annunci