Ci sono molti modi di condividere le conoscenze in una Sala operatoria, ma prima di passare all’atto pratico della condivisione, vorrei esporre una riflessione sull’importanza della condivisione informativa e culturale.
Ciò che rende il nostro mestiere unico e terribile allo stesso modo, è la enorme mole di conoscenza e l’ancor più vasto numero delle variabili che contraddistinguono ogni intervento chirurgico.
Questa incommensurabile mole di variabili, regole, avvertenze, linee guida, protocolli e dati tecnici è destinata a non poter essere gestita e memorizzata nella sua totalità. Dimenticarsi di come viene condotto un intervento, di come si monta uno strumento, di cosa serve in caso di… è mooooooooolto facile; con l’avanzare dell’età e dell’esperienza questo è ancora più facile.
Non va poi dimenticato il fatto che le cose col tempo cambiano e nell’attività chirurgica questo è estremamente frequente, per cui da un mese all’altro alcuni interventi vengono eseguiti in modo leggermente, ma inesorabilmente, diverso, oppure un certo tipo di materiale cade “inspiegabilmente” in disuso per lasciare il posto a qualcos’altro. Od ancora la tecnica chirurgica o anestesiologica varia per fare spazio ad aggiornamenti anche drastici.
Tuttavia, nonostante l’affacciarsi delle novità, moltissimi interventi possono essere sempre eseguiti con tecniche datate, perché ritenute non ovviabili, o comode, o sicure.
Come si fa a ricordarsi delle cose vecchie ed avere ben presenti le ultime novità?

Chi, come me, lavora in SO da oltre 20 anni sa cosa voglio dire e uno dei tantissimi problemi che ci sono in SO è quello di mantenere aggiornata la gente che ci lavora. Questo non solo evita le battaglie con il chirurgo, ma serve anche a far crescere professionalmente le persone e renderle autonome al massimo grado.

E’ facile aggiornare le persone? No.
E’ facile e chiaro offrir loro materiale didattico? No.
E allora come si fa?

Ho avuto la fortuna e la voglia di fare questo lavoro, ma anche di fare altro e tra questo “altro”, ho imparato ad usare il linguaggio a marcatori xhtml ed il suo compagno di stile che si chiama CSS. Con questi due tipi di codice sono riuscito a fare molte cose per Internet, ma solo da circa 3 anni mi sono accorto della potenza di questa coppia per produrre e divulgare le conoscenze che ho maturato nel mio lavoro in Sala Operatoria.
Ho scoperto che anzichè produrre montagne di fogli per produrre documentazione, si poteva produrre del materiale multimediale e informativo utile, condivisibile, portabile, aggiornabile, personalizzabile e soprattutto accessibile con ogni supporto adatto al web (computer, palmari, netbook, smartphone, eBook-reader) e da chiunque, in ogni parte del mondo e in qualsiasi condizione compatibile.
Per spiegare meglio quello che voglio dire, vi invito a visitare questo sito, creato e gestito da me:
http://digilander.libero.it/borgiotre
Come potete vedere si tratta di un sito internet come tanti altri al mondo, ma che contiene tutto quello che facciamo nella realtà dove lavoro. In un semplice sito web si racchiudono tutte le schede operative degli interventi che eseguiamo, moltissimo materiale informativo, regole generali, pianificazioni e organizzazione del servizio e tutto questo consultabile da qualsiasi supporto adatto alla navigazione sul web, scaricabile con semplicità e consultabile anche offline, una volta memorizzate le pagine sul porprio PC.
Quali sono i vantaggi?
Ve li elenco subito:

  1. Il materiale può essere consultato su qualsiasi tipo di computer, desktop o laptop, in viaggio o a casa propria
  2. Il materiale può essere consultato con Tablet, Smartphone, netbook o palmari, espandendo a dismisura la portabilità di tale materiale
  3. Il materiale risulta quindi accessibile 24 ore su 24, senza necessità di portarsi dietro materiale cartaceo
  4. Il materiale può essere sfruttabile in caso di incontri formativi, di congressi o convegni, purchè ci sia un accesso al web
  5. Adeguatamente collocato su server aziendali, il materiale puòm essere disponibile in tutta l’azienda, in qualsiasi presidio ospedaliero, ambulatorio o altre sedi. Questo consente di poter aggiornare il materiale in tempo reale e con minimo dispendio di personale e denaro, rendendolo subito disponibile nella sua forma più recente, su tutto il comprensorio aziendale.
  6. Il materiale può essere comodamente stampato, se si hanno difficoltà a legger allo schermo
  7. Il materiale è altamente sicuro e non alterabile se non si hanno i permessi per farlo
  8. LA modifica dei file è alquanto semplice e richiede una curva di apprendimento molto agevole

Nella mia realtà lavorativa, ho introdotto questo metodo per favorire il personale nell’apprendimento delle ultime novità e per favorire l’inserimento dei neoassunti che, finalmente, possono disporre di materiale documentativo semplice, moderno ed efficace.

Dopo aver creato il sito di cui sopra, lo scrivente è determinato a produrre dei modelli simili, da rendere disponibili a tutti coloro che abbiano intenzione di implementare questo metodo nella propria realtà operativa.
Naturalmente alla fornitura di simili modelli, si abbinerà il supporto anche a distanza.
Vi invito a rimanere sintonizzati per le prossime novità in proposito.
Buon lavoro 🙂

Annunci