PDF
Scarica il PDF completo

Una cura per il cancro? Non ce n’è nessuna – e non c’è nemmeno la prospettiva che ce ne sia una.
Almeno è quello che ci si prospetta dalla medicina ufficiale. Nella direzione che ha intrapreso la ricerca scientifica in questi ultimi 60 anni, le domande sulle ragioni del cancro sono ben di più delle risposte ottenute.
Nonostante che le chances di trovare delle efficaci cure per il cancro siano ancora molto remote, le proposte per l’acquisizione di metodi alternativi di cura efficaci e reali – ormai sotto il naso di tutti – sono inequivocabilmente considerati delle “ciarlatanerie”.

Ancora una volta scendiamo nel dettaglio:

  • Al riguardo della prognosi, la medicina ufficiale dice che “Una cura indica che non c’è alcuna chance per il tumore di tornare.”
    Per la Nuova Medicina Germanica avete trovato la cura quando vi sentite bene e i sintomi se ne sono andati.
  • La medicina convenzionale dice che “Una cura per il cancro è estremamente improbabile, poichè non c’è alcuna sicurezza di sapere che le cellule maligne se ne siano andate e che non ritorneranno.”
    Per la NMG una cura per il vostro cancro è praticamente inevitabile, se lavorate in collaborazione con il vostro corpo ed acquisite abbastanza energia per gestire le situazioni della vostra vita, che hanno generato il vostro cancro. Non esistono cellule maligne.
  • La medicina convenzionale crede che un cancro possa recidivare quando alcune cellule del tumore primario siano state in grado di nascondersi alla individuazione e al trattamento.
    Per la NMG le recidive indicano l’innesco dello stesso conflitto originario, in quanto potreste essere vittime delle stesse esperienze di vita, fino a quando non abbiate capito quali siano le vie giuste per risolverle coscientemente.
  • La medicina convenzionale crede che la “Remissione avviene quando il tumore è divenuto più piccolo, normalmente attribuibile al trattamento, oppure quando intervengano miracolose remissioni spontanee. Se il tumore non è più rintracciabile, si parla di ‘remissione completa’ ma non di ‘cura’, in quanto si ritiene che un cancro è stato curato se non ricompare più.”
    Per la NMG si parla di remissione quando il tumore smette di crescere automaticamente, quando il conflitto che l’ha prodotto è stato risolto. Se i microbi adeguati non sono presenti nel corpo per smantellare rapidamente la massa, questa si consuma lentamente o si incista con il tempo. Questo è l’equivalente alla cura del cancro.
  • La medicina convenzionale ha visto che “Alcuni cancri recidiveranno nell’arco di mesi o prima dei due anni. Questi tumori, se spariscono per più di cinque anni, sono considerati curati. Altri tumori possono ricomparire anche dopo venti anni o più, a questo punto non c’è più nulla che si possa fare.”
    Per la NMG la velocità con cui un tumore cresce e quanto esso sia ampio, dipende dall’azione del cervello. I tumori governati dal Tronco Cerebrale crescono fino a soluzione del conflitto e recidivano con un nuovo conflitto. I tumori governati dalla neocorteccia crescono, a dispetto della chirurgia, fino a che il cervello non ritiene completata la fase di guarigione; pertanto questi tipi di tumore recidivano molto rapidamente se si tenta di asportarli o di interrompere la fase di guarigione.

Come avete potuto constatare, la speranza di trovare una cura per il cancro dipende interamente dalle vostre prospettive. Se la vostra prospettiva è la triade terapeutica convenzionale, le speranze di curare il cancro sono molto poche.
Se avete ben compreso come la NMG comcepisce malattia e guarigione, comprenderete come la cura per il cancro sia inclusa nel processo tumorale stesso.

PDF

Annunci