Ci sono i giorni dell’oblio.
Nei gesti, nei pensieri e negli occhi
c’è l’oblio.
Solitudo non petita
Solitudo manifesta

Giornate grigie
senza vivida luce
in quel mezzo tono di oscurità.
Nulla brilla.
Tutto assorbe luce
e non la restituisce.

Con quella luce che scompare
se ne va la voglia
se ne vanno i pensieri
come gocce d’acqua
nella infuocata sabbia del deserto.
Anche la scrittura indica il declino
con la sua curva pesante
verso il basso.

Giornate di solitudine
vestita di sorrisi
che durano pochi istanti
per scomparire tra labbra piatte;
e piatto è il pensiero amorfo
confuso è l’agire.

Amara una giornata
per sorrisi senza dolcezza.

Annunci