Premessa

Rodolph è uno sviluppatore francese che porta avanti lo sviluppo di una distro GNU/Linux basata su Ubuntu dapprima e su Xubuntu poi.
LiveVoyager è il nome del suo prodotto che io seguo da quando è comparsa la versione 10.04, tanto da aver tradotto la sua pagina ufficiale di illustrazione. Con l’avvento del desktop Unity, Rodolph ha preferito spostare la sua attenzione su Xfce ed io ho condiviso e apprezzato la sua scelta. Dopo il rilascio della versione 12.04 che ho avuto il piacere di usare e per la quale ho scritto una ponderosa Guida all’utente, eccomi a recensire l’ultima versione, la 13.04.
La distro si è mostrata simpatica, efficiente ed efficace come al solito, l’unico lato negativo è la scelta di Canonical di limitare il supporto per le versioni intermedie di Ubuntu e derivate ufficiali. Pazienza e intanto godetevi la nuova LiveVoyager.
Buona lettura 🙂

Scheda tecnica

  • Nome: LiveVoyager
  • Versione: 13.04
  • Tipologia: live/installabile
  • Orientamento: Desktop
  • Architettura: x86-64
  • Derivazione: Xubuntu
  • Desktop environment: Xfce 4.10
  • Kernel: 3.8
  • Requisiti minimi di sistema: CPU 64 Bit, 512 MB di RAM (meglio 1024), scheda grafica in grado di supportare una risoluzione minima di 800×600, porte USB, lettore DVD
  • Ciclo di rilascio: La distro viene rilasciata qualche settimana dopo l’uscita dell’ultima versione di Xubuntu
  • Metodo di aggiornamento: APT, Synaptic

Continua a leggere –>

Annunci