In labile confine
mare e cielo oggi
eran tutt’uno

Stanche increspature
si rincorrevano svogliate
per giungere esauste
all’arena docile

Malinconico paesaggio
eppur poetico
allietato da grida
di gabbiani irrequieti

Visione placida
e soffice
che donava allo sguardo
un punto infinito
in cui perdersi

SAMSUNG

Annunci