Avidamente attratto da quelle righe di quella enciclopedia regalatami da mia madre, leggevo tutto quello che riguardava la storia della Medicina e rimanevo incantato dinnanzi alle tavole anatomiche del Vesalio, di Leonardo.
Mentre scorrevo ogni singolo dettaglio di quelle tavole, il brano soffice cantato da Donna Summer – “Now i need you!” – in collaborazione con Giorgio Moroder, mi solleticava le orecchie ed è rimasto impresso nella mia mente finchè vivrò.

Attimi di sublime contemplazione di tavole anatomiche antiche e di ascolto della musica dei miei anni.
Ero un diciassettenne quando vissi quella giornata ed ora che riascolto quelle note, mi sembra di uscire dalle pagine di quella enciclopedia medica. dove è nata la mia grande passione per la medicina in generale.
E’ invincibile la sensazione che mi coglie quando qualcosa riaffiora alla mente in modo così limpido. Il tempo sembra fermarsi e quello che sto’ facendo, di colpo passa in secondo piano. La memoria prende lo spazio che merita e restituisce tutta la forza, tutte le sensazioni, i profumi, la luce, il vissuto di quel momento originario.

Un bel ricordo!

Annunci