Certe cose, certi sentimenti, certi gioielli della propria vita,
non si possono scorgere che quando la luce cala,
quando questa accarezza dolcemente le cose che sfiora.

Quando il sole e la luce scendono
c’è un momento in cui si svelano
dettagli e finezze che
in piena luce
non si scorgono.

La trama della pelle, il tessuto di una pagina
la brillantezza della stella, le ombre lunghe della sera.
Tutte cose che hanno un loro fascino
che nel loro apparire,
nascondo altre cose prima visibili.

Le lettere scompaiono, i colori si spengono
scompaiono le identità e scompaiono i volti di chi abbiamo davanti.
Una pagina di libro cela i suoi tesori
la pelle di una mano perde il colore
le ombre della vita perdono il loro profilo.

La tela di un piccolo ragno compare nella sua perfetta simmetria
e i minuscoli esseri volanti mostrano il loro frenetico volteggiare
Il fumo di un soave sigaro mostra il viaggio
perduto e inesorabile verso il tutto.

Certe cose non si possono vedere nella luce
e nemmeno nel buio.
Occorre aspettare e cogliere il tempo
in cui la luce lascia il tempo al buio.

Ogni cosa nella vita ha aspetti invisibili.
Il mistero si svela se si sa aspettare
se si sa essere attenti anche nel momento di lasciare la luce
per accogliere l’oscurità.
Bellissime immagini che si portano appresso
la gioia e l’incanto dell’averle vedute.

Annunci