E se non dovessimo lavorare per vivere…
E se non ci fosse bisogno del denaro per vivere…
E se non ci fossero più nazioni e confini…
E se non ci fossero più bandiere…
E se non fossimo costretti alla lotta…
E se non ci fossero più strade…
E se non ci fossero più cancelli e porte…
E se non ci fossero più telefoni…

….

E se le idee fossero la sola moneta…
E se il nostro lavoro fosse migliorare la vita di tutti…
E se i boschi, le pianure e le montagne fossero le nostre nazioni…
E se l’unica bandiera fosse l’espressione dei nostri visi…
E se la collaborazione fosse la nostra vera lotta…
E se i nostri sogni fossero le nostre strade…
E se il nostro sorriso fosse l’unica porta dalla quale entrare…
E se la nostra voce vera fosse l’unico telefono………
…..non si cambia il mondo con i “se”, è vero,
ma i “se” sono sempre nel mondo che vorremmo!