Erano 39 le persone che hanno scelto di venire ad ascoltare le parole e i concetti che io e Luca Giorgetti avevamo da esporre.
Eravamo partiti con la convinzione che potesse venir fuori un incontro ben fatto e partecipato e così è stato. Grazie a tutti quelli che hanno partecipato.

Nella ampia sala messaci a disposizione, io e Luca abbiamo esposto i concetti inclusi nelle 5 Leggi Biologiche e nell’Enneagramma delle personalità, argomenti di cui la maggior parte della gente non ha mai sentito parlare e il vederne tanta, in maggior parte donne, partecipare ed ascoltare attenta le nostre parole, mi ha reso felice, soddisfatto della curiosità che è stata stimolata proprio con questi argomenti.

Devo dire che per me è sempre difficile dare inizio alla esposizione. Riuscire a partire senza impappinarmi è l’ostacolo più grande, ma questo poi si risolve velocemente, quando mi accorgo che non ho commesso pacchiani errori o sviste.
Esporre concetti spesso opposti a quelli che la gente crede, non è semplice e la mia intenzione era cercare, con degli esempi pratici, di far capire come quella che la gente chiama “malattia”, sia in realtà qualcosa di sensato che la Natura ha sviluppato nel corso di un lunghissimo periodo di tempo.
Io credo di esserci riuscito, anche se devo ammettere che per quanto riguarda la Quarta Legge è molto difficile far attecchire il concetto che i microbi non sono i diabolici nemici che continuano invece a dipingere ai nostri occhi. Ho fatto dono alle persone convenute, di un breve stampato in cui illustro le 5 Leggi, in modo che a casa, con comodo, potranno rileggere ciò che ho illustrato a voce.
Ad ogni modo sono soddisfatto di quello che ho esposto e come ho fatto ad esporlo. Ci sono delle cose da migliorare, certo, e le migliorerò per le prossime occasioni.

Luca ha introdotto ed illustrato un argomento a me molto caro e lo ha fatto con competenza e chiarezza. L’Enneagramma è una risorsa che, unita alle 5LB ed alla Nuova Medicina Germanica, può veramente cambiare il destino sanitario delle persone, se non addirittura cambiare proprio la vita delle medesime in modo che possano comprendersi meglio e agire con maggiore consapevolezza.
A brevi cenni storici, è seguito un esercizio molto semplice che ha consentito una vera e propria interazione tra il relatore ed il pubblico, il cosiddetto BrainStorming, ovvero dare l’input con una parola e indurre il pubblico a esporre il concetto che, per ognuno, viene evocato da quella parola. Molto interessante e utile per capire come gli enneatipi si comportano e si atteggiano nel loro vivere quotidiano.
L’esposizione delle caratteristiche dei vari enneatipi è stata una ottima lezione, mantenuta leggera e collaborativa. Luca è un ottimo maestro ed a lui va il mio ringraziamento.

Nella pausa tra la mia esposizione e quella di Luca, è stato il momento di gustare un The particolare, di cui però non ricordo il nome, ma è stato soprattutto un momento di aggregazione e condivisione.
Io ringrazio ancora chi ha partecipato, ringrazio Lia che ci ha messo a disposizione il locale e ringrazio soprattutto il Dr. Hamer e Gurdjeff per aver donato a questa umanità due chiavi di accesso ad una vita più consapevole e senza paura.

Grazie a tutti 🙂

Annunci