Nel cercare di radunare le idee per il prossimo incontro di divulgazione che terremo io e Luca, mi sono chiesto come illustrare al meglio i diversi atteggiamenti della coscienza e della biologia durante tutta la curva bifasica SBS. Stante che in una vita senza shock biologici coscienza e biologia viaggino sostanzialmente di pari passo, con lo scattare dello shock biologico, la biologia prende il sopravvento sulla coscienza in funzione di salvaguardare l’individuo.
In termini più semplici, se la salvezza dell’individuo in situazioni critiche per la sua vita, fosse affidata unicamente alla coscienza, molto probabilmente l’individuo soccomberebbe agli eventi. La coscienza può progettare, pensare, scegliere, sognare, valutare, ma i suoi meccanismi possono essere lenti e troppo annodati tra loro per dare all’individuo la possibilità di salvarsi in situazioni di grande criticità.
La biologia scansa la coscienza e prende la guida dell’individuo, applicando protocolli e programmi che lo portino al sicuro.
Ho cercato di rappresentare il mio pensiero con un grafico che, per quanto rozzo e impreciso, credo possa essere di facile comprensione.
Lascio a voi il giudizio su quanto da me elaborato e comprendere il mio pensiero.
Chiedo ai più esperti una opinione ad integrazione o smentita.
Grazie 🙂

bifasica-sperimentale

Annunci