Cos’è la radioterapia?

La radioterapia è un metodo di trattamento del cancro che usa radiazioni ionizzanti ad alto dosaggio per uccidere le cellule cancerose ed evitare che metastatizzino. A basso dosaggio, le radiazioni si usano per vedere all’interno del corpo e scattare delle immagini, come nella radiografia del torace. Le radiazioni usate nella terapia del cancro funzionano più o meno allo stesso modo, ma vengono somministrate ad alto dosaggio.

Le radiazioni ionizzanti, impiegate nella radioterapia, sono ritenute dalla Medicina Ufficiale come sicuro agente cancerogeno!

Come viene somministrata?

La radioterapia può essere somministrata dall’esterno, quando una macchina apposita spara le radiazioni dall’esterno per raggiungere la massa tumorale, o dall’interno, quando le radiazioni vengono sparate dall’interno dell’organismo in prossimità della massa tumorale. Talvolta le persone ricevono entrambi i trattamenti.
Secondo la Medicina Ufficiale, molte persone ammalate di cancro necessitano della radioterapia. Infatti più del 60% delle persone ammalate di cancro subiscono la radioterapia e talvolta questa è l’unica forma possibile di terapia.

Cosa fa la chemioterapia alle cellule tumorali?

Somministrate ad alto dosaggio, le radiazioni uccidono le cellule cancerose o ne rallentano la crescita. La radioterapia è usata per:

  • Curare il cancro. Può essere usata per curare, fermare o rallentare la crescita del cancro.
  • Ridurre i sintomi. Quando una cura non è possibile, la radioterapia può essere usata per ridurre la massa cancerosa in funzione di ridurre la pressione locale. Usata in questi modi può ridurre il dolore, la cecità nei tumori cerebrali, la perdita del controllo sfinteriale rettale e vescicale.

Effetti collaterali della radioterapia – La Natura non crea sfigati!.

Annunci