Tratto da: The Merck Manual of Diagnosis & Therapy, 19th Edition (2011)
Traduzione e adattamento di Giorgio Beltrammi

Il cancro primitivo del fegato è il carcinoma epatocellulare. Le prime manifestazioni del cancro epatico sono normalmente aspecifiche, il che ritarda la diagnosi [1]. La prognosi è normalmente negativa.

Carcinoma epatocellulare

Il Carcinoma epatocellulare (epatoma) normalmente accade in pazienti con cirrosi ed è comune nelle aree dove sono comuni le infezioni da epatite B e C [2]. I sintomi e i segni sono normalmente non specifici. La diagnosi viene posta sul dosaggio delle alfa-fetoproteine (AFP), sulle indagini per immagini e talvolta con la biopsia epatica. La prognosi è negativa se il cancro è espanso, ma per piccole neoformazioni confinate all’interno del fegato, la terapia ablativa è paliativa e la resezione chirurgica o il trapianto sono a volte curativi.

Eziologia

Il carcinoma epatocellulare è solitamente una complicanza della cirrosi. La presenza dell’HBV aumenta il rischio di carcinoma epatocellulare di almeno 100 volte.
Altri motivi che possono causare il carcinoma epatocellulare sono la cirrosi da epatite C cronica (HCV), emocromatosi e la cirrosi alcolica. Anche tutte le altre persone con cirrosi epatica di altra origine, sono esposte al rischio di sviluppare la malattia in oggetto.
I carcinogeni ambientali possono giocare un ruolo causale, come il mangiare cibi contaminati da aflatossine dei funghi.

Cancro di fegato e colecisti – La Natura non crea sfigati!.


La Natura non crea sfigati
Testo divulgativo che tratta della Medicina di Hamer, la famosa e assurdamente contestata Medicina Biologica.
Il potere della Natura di mantenere in vita i propri figli, svelato in un’opera leggera, breve, chiara ed alla portata di tutti.
Acquista >
Annunci