A volte mi stupisco come un bimbo di quelle soluzioni che la Natura, Madre Natura, ha applicato agli esseri viventi per migliorare la loro esistenza, o per lo meno a rendere quegli specifici esseri viventi, degli esseri straordinari.
Stavo leggendo un libro in cortile, seduto su una sedia. Il lbro è “Una chiave per guarire” di Giorgio Mambretti.
Con la coda dell’occhio – che oltre a volere la sua parte, ha anche una coda – noto sul pavimento un piccolo esserino che cammina speditamente.
Cammina rapido e a scatti e poi…fa un balzo in avanti di circa 10 cm. Poi cammina ancora un pochino e…un altro balzo in avanti e così via per tante altre volte, fino a giungere al muretto, distante da me circa 3 metri.
Ha percorso tutto questo terreno in circa due minuti.
Un esserino di circa 5 mm. di lunghezza, che compie un percorso di 3 metri in due minuti, compiendo balzi incredibili, circa 20 volte la sua lunghezza.
Se un uomo avesse questa capacità, potrebbe fare salti di circa 35 metri di lunghezza!!!

Era un Salticide, un piccolo ragnetto che salta.
Stupendo!
Quando mi sono avvicinato, si è accorto della mia presenza e i suoi salti sono divenuti incessanti e rapidi.
Il salto è per lui la dote distintiva e istintiva, quella che lo rende capace di saltare sulla preda, ma di fuggire anche al predatore od alla minaccia…ma anche di abbreviare la strada da percorrere verso chissà quale meta.
Non mi capita spesso di vedere queste opere d’arte naturale, ma quando avviene mi rendo conto della magnificienza di questo pianeta vivente.

Grazie per tutto questo!

salticide

Annunci