Tratto da: The Merck Manual of Diagnosis & Therapy, 19th Edition (2011)
Traduzione e adattamento di Giorgio Beltrammi

Il cancro del testicolo inizia come una massa scrotale, che di solito non è dolorosa. La diagnosi avviene con una ecografia. Il trattamento consiste in una orchiectomia e talvolta la dissezione dei linfonodi, la radioterapia, la chemioterapia o una loro combinazione, in base all’istologia ed allo stadio.
Il cancro testicolare è la più comune forma di cancro solido del maschio in età comprese tra i 15 e i 35 anni. L’incidenza sembra essere da 2.5 a 20 volte superiore negli uomini con criptorchidismo. La causa del tumore al testicolo è attualmente sconosciuta.
La maggior parte dei cancri testicolari origina nelle cellule germinali primordiali. I tumori delle cellule germinali sono catalogate in seminomi (40%) e non-seminomi (tumori contenenti qualsiasi elemento non-seminale). I non-seminomi includono i teratomi, i carcinomi embrionali, i carcinomi del seno endodermico ed i coriocarcinomi.
Le combinazioni istologiche sono comuni; teratocarcinoma contiene teratoma più carcinoma embrionale.
I carcinomi delle cellule funzionali interstiziali sono rari.
I tumori che originano dall’epididimo, dalle appendici testicolari e dai dotti spermatici sono solitamente fibromi, fibroadenomi, tumori adenomatosi benigni e lipomi.

Continua –>


La Natura non crea sfigati
Testo divulgativo che tratta della Medicina di Hamer, la famosa e assurdamente contestata Medicina Biologica.
Il potere della Natura di mantenere in vita i propri figli, svelato in un’opera leggera, breve, chiara ed alla portata di tutti.
Acquista >
Annunci