Ho visto il film Looper, un film di fantascienza il cui protagonista principale è Bruce Willis. Un film bello, fatto bene, senza effetti particolari se non per il fatto che in un futuro abbastanza lontano dai tempi attuali, sarà possibile viaggiare nel tempo e che tale possibilità diventa subito fuorilegge. Questa possibilità viene sfruttata illegalmente dalle organizzazioni malavitose per poter eliminare qualcuno, facendolo ammazzare nel passato, dove ancora non è disponibile l’identificazione con microchip.
Un di questi sicari del passato diventa il protagonista di una storia avvincente in cui lui conosce, in età ancora prescolare, quello che nel futuro sarebbe divenuto “Lo Sciamano”, colui che, dotato di poteri telecinetici di enorme potenza, avrebbe seminato il terrore nel futuro. Questo Sciamano avrebbe ucciso l’amatissima donna del protagonista e questi, nel passato, cercherà di uccidere lo Sciamano ancora bimbo, ad ogni costo, per evitare la morte della sua amata compagna.

Il protagonista, Joe giovane, si rende conto, sul finire del film, che il suo se stesso vecchio nel tentare di uccidere il bambino, avrebbe ucciso anche la madre, inducendo nel bimbo un futuro di odio e furore che avrebbe segnato la vita di tutti. In un enorme sacrificio e determinazione, Joe giovane porrà fine alla propria esistenza, salvando la vita della madre ed il futuro di uomo giusto del bimbo.

Non serve un film per stabilire che se si semina odio e rancore nel cuore di un bimbo, si otterràun adulto furioso, ansioso e violento, ma in questo film si intuisce bene cosa voglia dire instillare nelle menti in costruzione, sentimenti di odio, livore, paura, rabbia, violenza e sopruso.

Devo dire, un bel film, assolutamente consigliabile, ma non ai bambini. Il tono di violenza è alto, talora troppo. Un film fuori dagli schemi.

looper.gif.CROP.original-original