La prima serata dedicata a Donna – Femmina – Madre, presso l’Associazione “Il Richiamo” di Savignano sul Rubicone, si è svolta in un clima di cordialità e di questo devo ringraziare Catia Massari e le sue dolci collaboratrici, entusiaste promotrici di percorsi di crescita personale e consapevolezza.

L’idea originale su cui si è basato il mio lavoro, nasce proprio dalla progettualità di Catia, che mi ha offerto il gancio a cui aggrapparmi per cercare di completare la figura femminile con i concetti racchiusi nelle 5 Leggi Biologiche portate alla luce dal Grande Uomo che si chiama Rycke G. Hamer. Con queste tessere cerco di aiutare le donne a scoprire o riscoprire il proprio ruolo biologico primario sul palcoscenico della vita.

Ad un pubblico principalmente femminile – anche se non sono mancati i maschietti – ho cercato di spiegare il perché la donna racchiuda in se tre essenze principali:

  1. la donna, in quanto figura sociale, che crea la società e promuove la comunicazione;
  2. la femmina, come parte della dualità animale umana;
  3. la madre, come madre di tutti.

La donna una e trina.

Ho cercato di illustrare cosa determini la nascita di una femminuccia e non di un maschietto e come, una volta annidato l’embrione, questo diventa una femminuccia.

Ho avuto altresì il piacere di illustrare l’anatomia femminile per sommi capi, rimandando la descrizione dettagliata dei tessuti e delle funzioni degli organi femminili al prossimo incontro del 3 marzo. Ho esposto le peculiarità del cervello femminile in relazione alla corteccia territoriale (insula) ed alla dominanza emisferica, della destrimane e della mancina.

A questo è seguita l’illustrazione e la discussione sui temi riguardanti le differenze tra territorio maschile e femminile e i conflitti che possono coinvolgere l’ambito territoriale femminile.

Alle 23.30 ho deciso di fermarmi.

Tante domande, una bella discussione e una condivisione di esperienze di donne che parlavano di se e del primo uomo della loro vita, il padre. Un vivace e simpatico scambio di idee, opinioni ed esperienze tra battute, simpatiche provocazioni e diapositive.

Sono stato proprio bene e fra due settimane continueremo il viaggio verso e dentro l’universo biologico della Donna, Femmina e madre.

Arrivederci e Grazie a tutti 🙂

Annunci