Perla saggia:

Gli uomini discutono,

la natura agisce.

Voltaire

Tratto da: PasadoFuturo.com – https://www.pasadofuturo.com/nmg-mestruazione.htm

Traduzione e adattamento di Giorgio Beltrammi

* *

Come inizia qualsiasi “malattia”: la DHS

Finalmente possiamo spiegare ciò che ci fa “ammalare”: la “malattia” è generata da qualcosa di molto preciso, Hamer lo definisce come Conflitto Biologico. Nessun agente esterno, nessun sistema immunitario debilitato, nessun “errore” genetico, ma qualcosa che succede in una maniera molto precisa. Non si tratta di uno stress generico, di un conflitto psicologico o di un trauma; ciò che viene tenuto in considerazione dalla medicina psicosomatica, che tenta da molti anni di trovare una correlazione tra gli eventi psichici e organici, senza arrivare a conclusioni convincenti e verificabili.

In effetti, questi tipi di investigazioni non si possono prendere come decisive, perché la “malattia” non è il risultato di uno stress o di un “trauma” generico, ma di uno “shock acuto, inaspettato, drammatico e vissuto con un sentito di solitudine”, che Hamer ha denominato DHS (Sindrome di Dirk Hamer, in ricordo di suo figlio morto).

La novità è che questa DHS si riferisce a uno shock biologico inaspettato, nel quale la persona (come qualsiasi essere vivente), lo prende in “contropiede”. Vale a dire: succede qualcosa che attiva nel nostro sistema una risposta automatica, senza che si abbia il tempo affinché la mente lo possa mediare. Per questo diciamo che è biologico, perché “non c’è tempo per essere interpretato dalla mente”.

* *

Ad esempio, se l’impresa dove lavoro non funziona bene, i clienti se ne vanno fino a che la fabbrica chiude; sarà un fatto che mi potrà preoccupare molto, potrà impaurirmi, ma non mi fa ammalare perché non è qualcosa che succede repentinamente e mi trova impreparato. Se invece andando a lavorare trovo sopra il tavolo una lettera di licenziamento, in questo caso vivrò uno shock biologico, inaspettato, che mi trova totalmente impreparato. Pertanto, il conflitto biologico ha connotazioni molto precise:

*

  1. è immediato e inaspettato, questo significa che non si ha il tempo per mediarlo mentalmente, non è qualcosa che vedo arrivare è ho il tempo di trasformare, è qualcosa che mi succede inaspettatamente.
  2. è acuto, nel senso che succede in una frazione di secondo.
  3. la persona in quel momento si sente come isolata, separata dal mondo, lo vive al momento con un sentimento di solitudine: in quella frazione di secondo quella persona si sente sola davanti al conflitto.

Continua –>